CADONO LE FOGLIE...........

Siamo in autunno, sono passati 8 mesi da quando pubblicammo una lettera aperta dedicata al Segretario di Stato al Territorio e Ambiente, dott. Giancarlo Venturini.  La lettera in questione chiedeva un suo autorevole intervento affinchè si adoprasse per rendere esecutive le Istanze d’Arengo in materia ambientale (Istanze approvate dal Consiglio Grande e Generale) e che spettava alla sua Segreteria rendere esecutive entro i termini di Legge. In particolare ci riferivamo ad una nostra Istanza, approvata nel  2000, che imponeva alla Legge Quadro di Tutela Ambientale di essere prioritaria nei confronti delle Leggi di P.R.G. e del Testo Unico. Così si sarebbero salvaguardate quelle essenze arboree protette che, ricadendo in terreni edificabili, vengono, invece, abbattute senza nessuno scrupolo.

Sono passati molti mesi, ma ancora le Istanze stanno prendendo polvere in qualche armadio. Non prendono davvero polvere le pratiche che la Commissione Urbanistica, presieduta dal Segretario Venturini, approva continuamente, con varianti e stralci ai piani particolareggiati, aumenti di indici, di volumi e di superfici, declassamento di edifici storici, nonché approvazione di p.p., quasi tutti di iniziativa pubblica, che vengono presentati da privati, senza una programmazione e senza una progettazione generale, ma così come capita. Autunno, cadono le foglie, ma cadono anche tutte le nostre credibilità e speranze in questi politici che siedono sulle poltrone dalle quali potrebbero salvare e migliorare l’ambiente e la qualità della vita di tutti ma, come al solito, e come facevano i loro predecessori, salvano solo gli interessi di chi vuole costruire senza alcuna necessità, distruggendo e speculando a più  non posso.

Anziché “Governo Straordinario” avrebbero potuto tranquillamente chiamarlo “Governo della peggiore continuità”, tanto nessuno si è accorto che sia cambiato qualcosa.

 

Tratto da "Il Sottobosco" - Ottobre - La Redazione