La nostra voce rischia di essere soffocata!

Nel corrente mese di Maggio tutti i lavoratori e i pensionati devono consegnare all'Ufficio Tributario il modulo per l'Imposta Generale sui Redditi (IGR). 

 

Su tale modulo esiste una casella che, compilandola, si sceglie a quale Associazione destinare il tre per mille delle tasse che ogni cittadino versa allo Stato. Sicuramente molte associazioni sammarinesi sono meritevoli di ricevere questo contributo per l'attività di volontariato che svolgono: fra queste c'è l'Associazione Micologica la quale, oltre ad opere di solidarietà e di specifica attività culturale, è fortemente impegnata

 

in una seria attività di controllo del territorio osteggiando abusi, distorsioni, inquinamento e quant'altro possa peggiora e le condizioni di vivibilità e di salute dei cittadini.

L'Associazione Micologica Sammarinese si batte, soprattutto, affinché le future generazioni possano ereditare ciò che spetta loro di diritto: un Territorio sul quale vivere dignitosamente, un Territorio non inquinato, ricco di verde per la salute loro, da ritrasmettere poi ai loro discendenti.

 

La voce pubblica dell' Associazione Micologica Sammarinese è "Il Sottobosco", un giornale che da ben tredici anni visita tutte le case dei sammarinesi e di tanti altri amici oltre confrne. Un giornale che nasce da molti sacrifici e dall'appassionata dedizione dei nostri volontari e che quest'anno, con la soppressione delle franchigie postali per l'interno, ha bisogno di oltre 10.500 Euro (circa 21 milioni di lire) solo per essere spedito (immaginate tutte le altre spese).

 

Cari lettori, se condividete ed apprezzate il nostro lavoro dateci una mano destinando il vostro "tre per mille" a favore dell'Associazione Micologica Sammarinese: a voi non costerà nulla, mentre per noi la vostra scelta sarà vitale! Vi preghiamo quindi di non dimenticare di dirlo al vostro Commercialista o a coloro che vi aiuteranno a compilare la vostra dichiarazione dei redditi.

Noi ci impegnano ad usare questi fondi esclusivamente per finanziare le nostre attività culturali, per continuare a fare vivere "Il Sottobosco" e per dare maggiore impulso alla solidarietà verso i più deboli.

 

Vi ringraziamo fin da ora per la preferenza che ci darete.

Tratto da "Il Sottobosco"